La conferenza, tenuta da due bravi relatori Matteo Bevilacqua per la parte storica e Giulio Fanti per la parte scientifica, si è rivelata molto interessante e determinante per una conoscenza più approfondita dell’argomento trattato.

La Sindone è un tessuto di lino che mostra l’immagine di un uomo gravemente ferito, è l’oggetto archeologico più studiato al mondo. Il rilevamento della posizione è tipico di un uomo morto in croce con segni evidenti dei chiodi da cui è stato trafitto; sono circa 370 le ferite soprattutto nella schiena.

Da dove viene la Sindone? Sono stati individuati diversi siti, tra cui l’India; tre campioni provengono da laboratori dell’Arizona, di Oxford e di Zurigo.

L’università di Padova ha fatto ricerche per la datazione della Sindone, anche se si può dire quasi con certezza che essa arrivò a Gerusalemme nel ’33 o nel ’34 d.C.

Di fronte ai dubbi sulla veridicità della Sindone ci sono varie ipotesi tutte attendibili. Le macchie di sangue non mostrano segni di putrefazione, ma anzi da esse si può arrivare alla esatta posizione di Gesù sulla croce. E’ anche vero che, secondo Giovanni, Nicodemo spalmò il corpo di mirra e aloe e ciò ne ha permesso la conservazione nel tempo. E’ sicuro che Gesù ha portato la croce, perché ci sono segni sulla spalla destra leggermente abbassata, è caduto più volte, quindi segni di contusione, è morto in croce, in quanto la testa appare inclinata. C’è la certezza della flagellazione e l’ipotesi più attendibile è quella dell’effetto corona. Non è rimasto molto tempo nel sepolcro e questo sempre secondo Giovanni ci può far credere nella resurrezione.

Le relazioni hanno suscitato molto interesse per l’argomento trattato in maniera più scientifica che storica con molta padronanza e ha indotto a riflessioni e a ripensamenti soprattutto per una frase di Papa Giovanni Paolo II considerata quasi il suo testamento: “Quando tutto crolla dentro di noi, l’unico essere indefettibile è Gesù”.

La serata si è conclusa, come al solito, con una ricca e succulenta cena ed un plauso particolare va dato alla Bulesca, alla bravura dei cuochi e dei camerieri.

Ci auguriamo che ci possano essere in futuro altre serate, belle e interessanti come questa.

(Maria Antonietta Romano)


 

In una tiepida serata estiva, presso il salone del complesso alberghiero “La Bulesca” si è tenuto il periodico incontro dei soci dell’Associazione Magna Grecia aperto, come di consueto, anche ai simpatizzanti. In un salone affollato da circa 160 persone, il professore Giulio Fanti, docente presso la facoltà di fisica della nostra università padovana ed il professore Matteo Bevilacqua, primario emerito di pneumologia presso l’Ospedale Civile, hanno fatto il punto sugli studi che entrambi da tempo conducono sulla Sacra Sindone, il telo custodito a Torino, che la tradizione vuole aver avvolto il corpo di Gesù Cristo. Alle comunicazioni sulle ultime acquisizioni scientifiche riguardanti il ben noto telo hanno fatto seguito le domande da parte del pubblico presente che è apparso molto interessato all’argomento.

Impeccabile come sempre il servizio ai tavoli diretto dal Sig. Giovanni e piena la soddisfazione dei commensali per quanto riguarda le vivande proposte.

Dopo una votazione per alzata di mano in merito alla scelta di un logo rappresentativo per l’Associazione e stabilita la data del 4 ottobre per il prossimo incontro, ila serata si è conclusa con un applauso rivolto alla Sig.ra Carla Liguori Angileri assente per motivi di salute che voleva essere un affettuoso augurio di pronta guarigione.

Dopo una votazione per alzata di mano in merito alla scelta di un logo rappresentativo per l’Associazione e stabilita la data del 4 ottobre per il prossimo incontro, i presenti hanno voluto inviare un affettuoso augurio di pronta guarigione, espresso con un caldo e lungo applauso, alla Sig.ra Carla Liguori Angileri assente per motivi di salute.

(Antonio Scuderi)


 

Si comunica che non avendo raggiunto il numero sufficiente di minimo  20  partecipanti, la passeggiata  programmata per le DONNE ILLUSTRI del 25 maggio non avrà seguito.


 

Alcuni momenti della serata del 13 marzo 2019.

La relazione del socio Roberto Giacalone sulla serata è visibile attraverso il link sottostante.

0006    01

0002     0003

Passare il mouse sul video per attivare i controlli
 

Relazione del socio Roberto Giacalone


 

Si informa che il prossimo incontro socio-culturale avrà luogo sabato 13 aprile p.v. alle ore 19.45 presso il ristorante La Bulesca di Rubano.

Il programma della serata prevede:


L'amore oltre ogni confine

 

Sala d'attesa e Il grande inquisitore di F.Dostoevskij
A cura di Mario Simonato e della Compagnia teatrale Gli Inesistenti di Padova.


Il presente invito è esteso agli Amici - Soci della Associazione Dante Alighieri. In attesa di incontrarVi numerosi con Coniugi ed Amici, porgo a tutti un caro saluto. Giovanni Angileri Per ragioni organizzative si prega di confermare la Vostra adesione al convegno a Giovanni Angileri (email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 366 9976 428 - 347 822 4020). Grazie


 

Facendo clic sulle immagini potrete visualizzare l'intera sequenza di foto e il video. La relazione del socio Roberto Giacalone sulla serata è visibile attraverso il link sottostante.

 

 

 

 

 

 

 

 

Relazione del socio Roberto Giacalone


 

Facendo clic sull'immagine potrete visualizzare l'intera sequenza di foto. La relazione del socio Roberto Giacalone sulla serata è visibile attraverso il link sottostante.

 

Relazione del socio Roberto Giacalone


 

Ospitati dall’Associazione AssoArma, che ha messo a disposizione la propria sala riunioni, un congruo numero di appassionati di storia dell’arte o, più propriamente, di “art lovers” ha assistito alla presentazione della mostra “Gauguin e gli Impressionisti. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard” che dalla fine di settembre a tutto gennaio potrà essere “degustata” a Palazzo Zabarella.

Relazione di Roberto Giacalone


 

Il prossimo incontro socio-culturale avrà luogo venerdì 14 dicembre p.v. alle ore 19.30 presso il ristorante La Bulesca di Rubano.

Il programma della serata prevede:



Auguri di Natale


Durante la serata sarà possibile rinnovare la tessera per l'anno 2019.
Il presente invito è esteso agli Amici - Soci della Associazione Dante Alighieri.

Come di consueto il DJ Alfonso allieterà gli ospiti con le note della sua musica.

Per ragioni organizzative si prega di confermare la Vostra adesione al convegno a Giovanni Angileri (email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 366 9976 428 - 347 822 4020) o dal sito facendo click qui: www.assomagnagrecia.it. Grazie